Categoria: Arredamento

Cosa non può mancare in cucina

No Comments

La cucina è l’anima vera della casa dove la famiglia si incontra per consumare i pasti, magari dopo una giornata trascorsa fuori casa alle prese con i diversi impegni.

Un tempo regno incontrastato delle massaie che stupivano e coccolavano con i loro manicaretti, oggi è sempre più frequentata anche dagli uomini, che hanno riscoperto la loro naturale vena culinaria.

Le moderne cucine solide e funzionali sono realizzate per sfruttare al massimo gli spazi, gli interni dei mobili sono in grado di ospitare tutti gli strumenti indispensabili nella vita di tutti i giorni.

Disporre di una zona ordinata aiuta a lavorare meglio, avere a portata di mano ciò che serve, non solo fa risparmiare tempo, ma evita di lasciare le pentole incustodite con il rischio di bruciare tutto, mentre si è alla ricerca di una forchetta o di altro.

Gli elementi basilari sono sicuramente gli elettrodomestici dalla diverse funzioni per far fronte ai bisogni della famiglia, come un forno di ultima generazione multi funzionale, consuma poca energia e grazie alle ventole garantisce una diffusione del calore per una cottura omogenea.

Non può mancare una serie completa di pentole e casseruole, nei diversi tipi di taglie da scegliere a seconda della quantità che si decide di cuocere, tra cui l’insostituibile pentola a pressione che permette di ridurre i tempi di cottura mantenendo inalterate le sostanze nutritive dei cibi.

Scegliere con cura gli strumenti adatti, di cui si ha veramente bisogno, vuol dire avere più possibilità che un piatto riesca perfettamente, anche se un po’ di fantasia e la passione fanno sicuramente la differenza.

Tra tutti gli utensili necessari bisogna prestare particolare attenzione alla scelta del coltello da cucina, un utensile indispensabile per tagliare in tutta sicurezza i diversi ingredienti occorrenti per la preparazione dei piatti.

Naturalmente non ne basta uno solo, ma è necessario disporre di un set di diversi modelli, perché lo stesso spessore non può certo andar bene per trattare i diversi tipi di alimenti, se poi si considera che durano per decenni, più che una spesa diventano un investimento.

La parte principale da valutare è la lama naturalmente in acciaio inossidabile, resistente alla corrosione, riesce a conservare meglio l’affilatura, il manico deve essere leggero ed ergonomico per una presa salda e sicura.

Arredare il giardino

No Comments

Il giardino spesso trascurato nella stagione invernale si trasforma con l’arrivo dell’estate, le giornate si allungano e tutta la famiglia trascorre sempre più tempo all’aperto.

Ma affinché questa zona venga comodamente sfruttata bisogna arredarla con gusto, ma soprattutto con pochi ma funzionali complementi d’arredo, per consentire a tutti di muoversi in piena sicurezza, sempre tenendo conto delle forme e dello stile della casa, per non creare uno sgradevole contrasto.

Se il giardino è abbastanza grande si può optare per l’installazione di un gazebo (scopri il prodotto su vestocasa.it), per ricreare una zona d’ombra dove consumare qualche piacevole pasto all’aperto o per ospitare amici, al riparo dai cocenti raggi del sole estivo o da qualche acquazzone improvviso.

Un tavolo allungabile con sedie per i commensali e della comode poltroncine con soffici cuscini per intrattenerli nel dopo cena, conversando o ascoltando della musica.

Elemento essenziale è il verde, opta per delle specie che non necessitano di una particolare manutenzione e presta attenzione a quelle da porre lungo il confine, se vuoi ricreare un’area tutta a misura di famiglia lontano dagli sguardi indiscreti, senza creare un ambiente tutto chiuso e lugubre.

E’ sempre meglio scegliere una siepe al posto di un muro perché permette di difendere la privacy ed allo stesso tempo riduce il calore esterno donando frescura.

Se vuoi rendere il tuo giardino una vera oasi di pace dove leggere tranquillamente un libro o ascoltare della buona musica mentre vieni coccolato da un delicato dondolio, non devi assolutamente rinunciare ad acquistare un’amaca.

Ti bastano due alberi o due pali per fare d’appoggio, in mancanza di questi non scoraggiarti, in commercio puoi trovare dei modelli auto portanti, che puoi posizionare in qualunque posto del giardino.

E’ preferibile scegliere quella a rete invece di quella in stoffa, la prima si adatta perfettamente alla forma di qualsiasi corpo, anche quello più pesante, è tessuta in maglie molto fitte di cotone, un materiale che assorbe il sudore lasciando il corpo asciutto.

Bella esteticamente diventa essa stessa un complemento d’arredo, gli amici non sapranno resistere al suo fascino, per rilassarsi dopo un’allegra e consistente cenetta d’estate.

Perfetta per il riposino pomeridiano dei più piccoli sempre recalcitranti ad andare a letto, non sapranno resistere al fascino dondolante dell’amaca, in breve tempo si calmeranno e chiuderanno gli occhi.

Il fai da te

No Comments

Il fai da te è un hobby che non conosce crisi, da sempre l’uomo, ma anche molte donne, si sono messi alla prova per realizzare delle idee, avendo a disposizione pochi elementi, magari riciclati in casa per dar vita a qualcosa di nuovo.

Il primo passo essenziale è capire il giusto funzionamento di ciò che si vuole riparare, se una volta smontato nel tentativo di ricomporlo non ci si vuol trovare con qualche pezzo di troppo.

Oggi i piccoli lavoretti domestici incontrano la voglia di rinnovamento e l’esigenza sempre più tangibile di risparmiare, con un po’ di pratica si può provvedere a dare un nuovo colore alle pareti o cimentarsi in piccole riparazioni elettriche o idrauliche.

Certo alla base di tutto c’è una grande passione ed una inesauribile pazienza , necessaria per risolvere i sicuri problemi che si presentano durante il lavoro, specie se siete dei novelli artigiani.

Altro elemento importante è l’ordine e l’organizzazione sia durante l’esecuzione seguendo una determinate sequenza, sia per la disposizione e manutenzione degli attrezzi necessari, in modo da avere tutto a portata di mano per non perdere la concentrazione.

Prima di iniziare qualunque lavoro di nuova realizzazione o di manutenzione domestica è indispensabile avere a disposizione degli strumenti di ottima qualità, partendo da un equipaggiamento base, per poi optare per attrezzature professionali quando si acquista una certa abilità.

Una cassetta porta utensili ben fornita, pratica e funzionale, sicuramente deve contenere gli elementi base, come un martello, cacciaviti a stella o a taglio di diverse misure, una pinza universale che si rivelerà particolarmente utile e versatile, uno strumento di misura, chiodi, viti, tasselli ed un piccolo assortimento di minuteria.

Tra gli strumenti elettrici certo non può mancare un buon trapano elettrico con le punte giuste ed intercambiabili, è un elemento fondamentale per eseguire le diverse tipologie di lavori, completo di punte sia per il legno che per il muro, nel caso si voglia posizionare una mensola o praticare dei fori nella parete per appendere un quadro.

Dotato di una impugnatura ergonomica permette una presa salda e sicura durante tutto l’utilizzo, spesso i modelli più moderni sono in grado di offrire funzioni accessorie davvero interessanti, infatti si possono trasformare in un pratico avvitatore e svitatore, grazie all’invertitore di rotazione per velocizzare in maniera efficiente il tempo impiegato.

Organizzazione della cameretta del nuovo nato

No Comments

Mesi prima che il neonato faccia il suo ingresso in casa, i genitori, ma anche i nonni ed i parenti in genere, sono alle prese di come arredare ed organizzare la camera del piccolo, affinché risulti piacevolmente accogliente ed allo stesso tempo funzionale per tutte le esigenze.

Scegliere una stanza vicina a quella dei genitori vorrà dire accorrere subito in caso di necessità, è preferibile una poco rumorosa, con una temperatura ideale e con una buona esposizione.

Dare un tocco di colore renderà l’ambiente caldo ed accogliente, si possono abbellire le pareti con i personaggi dei cartoon, con foto buffe di animali o con stickers murali, attenzione alla qualità dei materiali, scegliete quelli che non rilasciano sostanze tossiche e pericolose una volta inalate.

La parola d’ordine è praticità ovvero la possibilità da parte di chi deve accudire il bebè di muoversi liberamente nella stanza, l’ideale è scegliere pochi elementi ma essenziali.

Quindi niente mobili ingombranti, pupazzi sparsi in giro, con cui il piccolo non può ancora giocare e che sono solo un ricettacolo di polvere, è sconsigliabile anche l’uso di tappeti, nei quali la mamma potrebbe inciampare nel caso dovesse accorrere in fretta.

Innanzi tutto sarà necessario scegliere la culla, meglio se dotata di comode rotelle affinché la neo mamma possa spostarla nelle varie stanze per tener sotto controllo il bambino ed essere più tranquilla almeno durante i primi mesi di vita, in alternativa andrà bene anche il classico lettino purché munito di paracolpi.

Un accessorio che non può certo mancare è il fasciatoio, date le numerose visite durante il giorno e la notte, durante la scelta è meglio orientarsi verso un prodotto solido e di qualità, perfettamente stabile, anche quando il neonato si muove o si agita , con le sponde rialzate per evitare accidentali cadute. Il sito http://www.migliorfasciatoio.it/ ti aiuta nella scelta.

L’ideale sarebbe quello munito di appositi ripiani e cassetti, per contenere non solo tutto l’occorrente per il cambio, ma anche i vestitini nel caso bisogna sostituire quelli bagnati, in questo modo la neo mamma avrà tutto a portata di mano senza dover lasciare il piccolo incustodito mentre è alla ricerca della crema.

Se la cameretta è abbastanza grande sicuramente troverà posto un armadio, in tinta unita o fantasia a seconda dei gusti dei genitori, ma sempre scelto nelle tonalità calde per creare un ambiente rilassante ed accogliente.